Archive for the ‘ajax’ Category

Mini Ajax

17 maggio, 2007

Rigrazio Matteo per averci segnalato quanto sotto…

http://miniajax.com/

Questi sono esempi molto semplici, ma proprio non essendo un mega framework potrebbero essere piccoli spunti per aggiungere un po’ di appeal senza sconvolgere l’interfaccia e le applicazioni.

1) ll calendario http://calendar.swazz.org/ che è solo un javascript e basta
2) Utilizzare le mappe con le api di google maps come http://www.systemsevendesigns.com/phoogle o http://www.solmetra.com/scripts/maps/demo/index.php?query=Monaco (che logistica!)
3) Aggiungere le tips come in http://www.codylindley.com/blogstuff/js/jtip/
4) altre come http://www.cyberdummy.co.uk/test/username-ajax.php
5) http://tetlaw.id.au/upload/dev/validation/#standard
6) molto carino per l’editing (penso a ewc) http://www.yvoschaap.com/instantedit/

buona visione.

Annunci

AJAX e l’accessibilità reale per gli screen reader

11 aprile, 2007

In questo articolo Luca Mascaro integra una discussione sul tema di Accessibilità e AJAX con una propria proposta – la lettura è anche un buon punto di partenza per ripercorrere la conversazione originale sull’argomento.

Accessibilità ed Usabilità

6 aprile, 2007

Permettere agli utenti di interagire con una pagina Web ha prodotto negli ultimi anni un notevole aumento nell’uso di script lato client: codice Javascript in grado di rispondere e manipolare in tempo reale tutta una serie di informazioni. Il Web2.0 è la massima espressione di questa capacità di interazione, dove l’utente finale – il navigatore -partecipa attivamente alla costruzione e all’evoluzione del sito Web, interagendo con esso e contribuendo personalmente.

Per realizzare questa interazione, per permettere quindi all’utente finale di aggiungere il suo contributo, sono state sviluppate una serie di tecniche che hanno modificato l’aspetto e il comportamento delle pagine Web (statiche sino ad oggi, mentre adesso simili alle tradizionali applicazioni dei Desktop) negli ultimi anni.

l prezzo che si è pagato, tuttavia, per ottenere questa nuova interazione, è stato una netta perdita di accessibilità (e spesso usabilità) del Web. Paradossalmente l’incremento delle funzionalità di interazione ha ristretto il numero degli utilizzatori che, per ragioni diverse, non possono accedere a queste nuove tecnologie!

Normalmente si utilizzano due tecniche, o due approcci, per costruire un Web davvero accessibile:

  • Graceful Degradation
  • Progressive Enhancement

Graceful degradation (decadimento parziale) e progressive enhancement (miglioramento progressivo) sono due facce della stessa medaglia. In questo contesto entrambi i concetti sono utilizzati per rendere un sito accessibile a tutti i dispositivi fornendo al tempo stesso un’estetica e un’usabilità migliori ai browser più avanzati. La differenza consiste essenzialmente nell’approccio da cui si inizia.

Per approfondire:

Graceful Degradation e Progressive Ehancement…

Accessibilità e Usabilità: unobtrusive Javascript…